La Marmilla Coltiva, Cucina e Produce

La Marmilla coltiva e cucina e La Marmilla produce (Morgongiori, 2-3 Ottobre 2015)

Quest’anno, il 2015, è l’anno della Expo Universale di Milano dedicata al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Anche il GAL Marmilla partecipa al dibattito sul tema declinandolo su scala locale, con l’obiettivo di valorizzare le buone produzioni alimentari locali sia sotto il profilo del processo produttivo e creativo che le sottende, e quindi il profilo del lavoro dell’Uomo, sia sotto il profilo della sostenibilità e della salubrità di tali produzioni.

Non solo il cibo la farà da protagonista, ma anche le produzioni artistiche. Nella giornata di sabato tracceremo assieme un percorso alla scoperta delle maestranze d'arte nei settori della tradizione che sono stati capaci di interpretare le sfide della contemporaneità. E’ questa la suggestione che si intende trasmettere ai partecipanti all’evento.

Venerdì 2 Ottobre 2015 -  Morgongiori

Museo Vivente dell'Arte Tessile - MUVAT

  • ore 16,00: apertura mostra Arte e Progetto: la Marmilla tra passato e futuro
    • esposizione lavori ARCILAB - DICAAR Università di Cagliari
    • esposizione lavori artistici pittura e arti plastiche
  • ore 16,45: laboratori artigianato artistico e tradizionale

Casa Contu

  • ore 18,30: laboratorio pasta tipiche della Marmilla (50 posti disponibili)
    • dimostrazioni pratiche della produzione delle quattro paste tipiche della Marmilla, a cura di massaie originarie dei luoghi di produzione:
      • Lorighittas (Morgongiori)
      • Fregua (Assolo)
      • Crogoristas (Masullas)
      • Tallutzas (Pompu)
    • show cooking dello chef Giovanni Salis, con preparazione delle ricette tradizionali
  • ore 20,15: degustazione prodotti alimentari tipici della Marmilla: paste, pani tradizionali, salumi, formaggi, dolci tradizionali e vini.*

Sabato 3 Ottobre 2015 -  Morgongiori

Centro di Educazione Ambientale - CEAS

  • ore 09,00: accoglienza
  • ore 09,30: laboratorio di progettazione partecipata con metodologia OST
  • ore 13,30: pranzo
  • ore 15,00: presentazione lavori pomeridiani
  • ore 15,10: rassegna del lavoro dei tavoli
  • ore 15,40: interventi relatori
    • Prof. Antonio Farris: "recupero e valorizzazione delle produzioni tipiche"
    • Dr.sse Ester Cois, Erika Sois (Dipartimento di scienze sociali e delle istituzioni - Università di Cagliari): "Qualità di processo e qualità di prodotto: la vitalità del tessuto agroalimentare come strategia di contrasto allo spopolamento."
  • ore 17,00: coffee break
  • ore 17,15: dibattito e presentazione di esperienze significative
  • ore 18,15: chiusura seminario

MUVAT (Museo Vivente di Arte Tessile)

  • ore 18,30: Visita della mostra e Su cumbidu (degustazione vini, momento conviviale)

* I prodotti del territorio provengono dalle seguenti aziende:

Diffondere e consolidare la conoscenza dei prodotti alimentari locali, della loro attitudine a soddisfare le esigenze contemporanee dell’alimentazione, dei processi produttivi e della loro sostenibilità.

Promuovere il patrimonio enogastronomico del territorio con il coinvolgimento degli operatori locali.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. In modo particolare, i temi affrontati e il taglio dei seminari risulterà di particolare interesse per i decisori politici, gli apparati amministrativi locali (uffici tecnici comunali), operatori del GAL, i consorzi di promozione turistica del territorio, tecnici (ingegneri, architetti, geometri, agronomi), i produttori locali di prodotti alimentari e le loro associazioni di categoria, le associazioni di consumatori, gli operatori enogastronomici, le imprese manifatturiere, le imprese commerciali di vendita di materiali da costruzione, le associazioni imprenditoriali di categoria, i presidi sanitari, gli operatori medici, gli studenti delle scuole ai fini della promozione di una corretta alimentazione, la popolazione residente, le associazioni culturali, gli artigiani, i designer, gli artisti, le scuole secondarie di secondo grado, la comunità locale e i visitatori provenienti da altre località della Sardegna.

Letto 1579 volte
Altro in questa categoria: « La Marmilla Vive La Marmilla Costruisce »